Roma, 15 set. ... 31.974 cattedre rimaste vuote di cui 4.343 sul sostegno. Dai una svolta alla tua carriera, Metti subito a disposizione le tue competenze! Tanti sono i contratti a tempo determinato – fino al 30 giugno 2017 – da sottoscrivere. Mancano docenti da assumere in ruolo. Centinaia di cattedre mancano a Modena, ma la carenza di docenti specializzati è grave. Servono insegnanti di sostegno ma per diventarlo devi intraprendere un percorso ad ostacoli dove il premio consiste in una bella e corposa retta universitaria. Mancano insegnanti di sostegno in tutta Italia: invia la messa a disposizione Doocenti.it. Tweet. Ventotto insegnanti di sostegno su 36 mancano all’appello: è il caso dell’istituto Salvemini di Casalecchio di Reno a dare il senso del dramma della carenza di docenti di supporto agli studenti disabili, a pochi giorni dall’inizio dell’anno scolastico. includes2013/SSI/notification/global.json, /includes2013/SSI/utility/ajax_ssi_loader.shtml, 6 settembre 2019 (modifica il 6 settembre 2019 | 12:56), Copyright 2020 © RCS Mediagroup S.p.a. Tutti i diritti sono riservati |. (Adnkronos) – Oltre 5000 cattedre vacanti a Milano e Provincia, dove mancano quasi la metà degli insegnanti di sostegno: una situazione inaccettabile che compromette il diritto allo studio e marginalizza gli studenti in difficoltà e le loro famiglie. O se, possibilità sempre più probabile, viene messo in quarantena?”. In questi giorni la grande protagonista è la scuola, non solo perché con settembre c’è il ritorno degli alunni in classe, ma anche sul piano politico dove continuano le manifestazioni di dissenso nei confronti della proposta di Legge. Ancora peggio a Roma dove mancano 2500 insegnanti. «Prima c’era la possibilità di richiedere insegnanti ad hoc per le difficoltà dei singoli studenti: ad esempio, se un disabile aveva problemi con la matematica, potevo almeno chiedere il professore di matematica. Insegnanti di sostegno, la scuola dove mancano 28 su 36: «Altro che diritti dei disabili, si tutelano i prof» Lo sfogo del dirigente dell’istituto tecnico Salvemini di Bologna, 40 casi di disabilità e ben 28 docenti di supporto mancanti all’appello a pochi giorni dall’inizio dell’anno scolastico. L’allarme arriva dagli uffici scolastici regionali: mancano insegnanti di matematica alle medie e insegnanti di sostegno, nelle scuole di Milano e in tutto il Nord. Tanti sono i contratti a tempo determinato – fino al 30 giugno 2017 – da sottoscrivere. casalecchio di reno Insegnanti di sostegno, la scuola dove mancano 28 su 36: «Altro che diritti dei disabili, si tutelano i prof» Lo sfogo del dirigente dell’istituto tecnico Salvemini … Il modo più rapido e veloce per reclutare docenti che vadano a coprire questi posti è la domanda di Messa a Disposizione. orizzontescuola.it, Testata giornalistica registrata presso il E se si ammala uno di questi insegnanti? «Nessun paletto per avere gli insegnanti giusti». La lista è purtroppo ancora lunga riguarda tutte le regioni, ma ancora più allarmante è la situazione degli insegnanti di sostegno: quest’anno ci sono quasi 300 mila alunni iscritti con handicap certificato, migliaia le cattedre libere. Incredibile ma è la cruda realtà di questo inizio di anno scolastico, alle medie e superiori non ci sono maestri, insegnanti di sostegno e professori. Succede a Bologna – Scuola: sono state sospese le lezioni a pochi giorni dalla riapertura del 14 settembre perché mancano insegnanti. Home … I posti vuoti in cattedra a Verona sono 1404 e a Vicenza 1508, e 547 nel sostegno. Le province più disastrate sono Treviso e Venezia, dove mancano rispettivamente 1012 e 1155 insegnanti ordinari e 282 e 440 insegnanti di sostegno. Storie come quelle di Pisa e Roma si registrano in ogni angolo d’Italia e secondo l’ultimo dossier di Tutto Scuola ben 170 mila alunni con disabilità (il 59% del totale) all’apertura della scuola non hanno il docente di sostegno che li seguiva l’anno scorso. Sempre nella primaria mancano 21 docenti di sostegno. Alle elementari mancano ancora 39 posti di scuola comune, cioè maestri e maestre. A quanto pare numerosi docenti specializzati non hanno ancora avuto una nomina nelle scuole. Il ministero dell'Istruzione ha assegnato ben 8967 posti su 12076 alle regioni del Settentrione, dove ci sono più cattedre libere. Inviare la Messa a Disposizione è consigliabile perché le scuole sono sempre alla ricerca di supplenti; infatti come in questo periodo , le graduatorie non sono sufficienti a coprire tutte le necessità all’interno della scuola; allora il Dirigente Scolastico si appellerà a tutte le candidature spontanee giunte con la messa a disposizione, questo e proprio un ottimo periodo per candidarsi e ottenere un incarico di supplenza, Inoltre ottenere incarichi di supplenza attraveso la domanda di messa a disposizone ti permette di maturare punteggio, spendibile sia per l’aggiornamento delle graduatore che per i concorsi previsti per il 2020. La prospettiva, secondo la segretaria generale della Cisl Scuola Maddalena Gissi, è quasi drammatica: secondo la sindacalista, infatti, delle 85 mila cattedre «ne resteranno vuote almeno 50 mila». A. Spataro 97100 Ragusa, Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola. carenza di docenti di supporto agli studenti disabili, Per la pubblicità: RCS MediaGroup S.p.A. Direzione Pubblicità. Sostegno, il 36% dei docenti non è specializzato e mancano gli “assistenti all’autonomia”: lo dice l’Istat La mancata specializzazione dei docenti, spiega l’Istat, è più frequente nelle regioni del Nord, dove la quota di insegnanti curricolari che svolge attività di sostegno sale al 47%, e si riduce nel Mezzogiorno attestandosi al 21%. RICEVI TUTTE LE INFORMAZIONI SUI 24 CFU, CONSULTA L’OFFERTA FORMATIVA 2019/2020 DI DOOCENTI.IT, Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di Ancora cattedre di sostegno vacanti nelle scuole italiane. Invece ora non c’è questa opportunità. Ottenere incarichi di supplenza su posti di sostegno è possibile non solo per coloro che sono in possesso dell’abilitazione o della specializzazione, ma anche per coloro che non possiedono tali titoli. Sos scuola, dunque. Ma questo significa che non possiamo intervenire in nessun modo per far sì che proprio gli studenti disabili, quelli più deboli, abbiano il supporto più adatto», si sfoga Braga. Tribunale di Ragusa - Proprietario OrizzonteScuola SRL - Via J. Gli istituti sono alle prese con le nomine dei docenti ma si trovano a dover gestire una vera e propria emergenza, principalmente per gli incarichi di sostegno. Domanda di messa a disposizione Il dirigente non parla di docenti adatti, ma di docenti disponibili, e non a caso: perché non esistono attualmente corsi per specializzare gli insegnanti di sostegno, e le nuove regole -adottate per facilitare gli spostamenti dei prof da una regione all’altra- permettono a chiunque di diventare insegnante di sostegno pur di prendere il contratto di supplenza. Una proposta scritta ed ideata da insegnanti per trovare soluzioni alla concreta mancanza di insegnanti di sostegno. Scuola: lezioni sospese a solo una settimana dal rientro perché mancano insegnanti e bidelli. Anche senza […] In generale, il compito dell’insegnante di sostegno è quello di seguire nell’apprendimento alunni con bisogni educativi speciali, che presentato un disturbo o un deficit nell’apprendimento accertato a seguito di opportuni esami medici [1].. Mancano davvero gli insegnanti di sostegno? «L’istituto ha 40 ragazzi con problemi più o meno gravi, e io sulla carta avrei bisogno di 36 insegnanti-spiega il preside Carlo Braga- Peccato che di questi i 9 che fanno parte dell’organico di diritto, ovvero sono fissi, mi hanno già fatto richiesta di assegnazione provvisoria. E’ una piccola realtà (non più di una quarantina di studenti), con aule spaziose e luminose, propone uno staff di insegnanti laureati in ABA (Applied Behavior Analysis). Aumentano i bambini disabili nelle scuole ma mancano i docenti di sostegno. Scuola: Squeri (Mi), 'a Milano mancano metà insegnanti sostegno' Roma, 15 set. PARTECIPI AL CONCORSO ? Anche quest’anno l’istituto Salvemini, come molti altri, finirà per iniziare l’anno, il 16 settembre, con molte caselle vuote alla voce insegnanti di sostegno: anche se il dirigente è pronto a convocare tutti per il 13, è difficile che abbia la disponibilità immediata dei 28 che gli mancano. Ventotto insegnanti di sostegno su 36 mancano all’appello: è il caso dell’istituto Salvemini di Casalecchio di Reno a dare il senso del dramma della carenza di docenti di supporto agli studenti disabili, a pochi giorni dall’inizio dell’anno scolastico. Scuola: insegnanti e supplenti senza laurea per il nuovo anno. La MAD, infatti, è un’autocandidatura che l’aspirante docente invia ai Dirigenti Scolastici di varie scuole e tramite questa rende nota la sua disponibilità a ricoprire incarichi di docenza. È giunto il momento di darti un’opportunità! Richiestissimi sono supplenti di sostegno, insegnati di matematica per la scuola secondaria inferiore e docenti di lingue (soprattutto di Inglese). È questa la triste notizia del weekend che arriva da Bologna dove un dirigente scolastico è stato costretto a comunicare la sospensione delle lezioni per la … Marina Viola in questa sua corrispondenza ci racconta di come funziona la scuola che frequenta suo figlio Luca. E il problema delle cattedre vacanti nel sostegno dipende anche dai ritardi ormai strutturali nella scuola. Le graduatorie infatti, sono esaurite o quasi: soprattutto per moltissime classi di concorso non ci sono gli insegnanti abilitati da chiamare. Possono presentare la MAD anche i docenti già iscritti alle graduatorie di II e III fascia. Niente, ora dobbiamo prendere solo dalle graduatorie incrociate, il che significa che il posto lo prende chi ha più punteggi per anzianità e titoli. Dove mancano i supplenti I docenti mancano un po' in tutta Italia, ma soprattutto nelle regioni del Nord. A Milano l'organico Covid sarà sbloccato solo dal 16 novembre. Mancano insegnanti di sostegno in tutta Italia! In Italia mancano insegnanti da assumere a tempo indeterminato. Mancano insegnanti anche nella primaria. Insegnanti di sostegno, più posti al Nord ma mancano i pretendenti. Scuola: mancano gli insegnanti di sostegno, ma per gli specializzandi niente concorso. Scuola, i concorsi non bastano: mancano 5.000 docenti di medie, superiori e sostegno. È sufficiente investire pochi minuti per poter entrare in contatto con centinaia di istituti. A Caserta mancano professori di sostegno alle superiori dove si registra un buco di 110 docenti specializzati. Servono insegnanti di sostegno ma per diventarlo devi intraprendere un percorso ad ostacoli dove il premio consiste in una bella e corposa retta universitaria. SCUOLA - Sostegno, Istat: sempre più alunni disabili (quasi 300 mila), ma mancano docenti specializzati e assistenti alla comunicazione - imgpress. Logicamente, i primi ad essere contattati dalle scuole saranno coloro in possesso di specializzazione/abilitazione; verranno di seguito contattati gli iscritti alle graduatorie e poi coloro che hanno presentato domanda di Messa a Disposizione per sostegno. Come si diventa insegnante di sostegno. Non farti sfuggire questa occasione! Per quanto riguarda gli insegnanti di sostegno, il rapporto è quasi di una cattedra vuota su due. La scuola è ripartita ma in Piemonte mancano 20mila insegnanti, 2700 di sostegno. Fra Milano e Monza e Brianza i posti vuoi sono saliti a 10mila, così gli studenti scrivono al ministro Bussetti La scuola è ripartita ma in Piemonte mancano 20mila insegnanti, 2700 di sostegno. Riceverai direttamente via mail la selezione delle notizie più importanti scelte dalle nostre redazioni. «È triste, che tutti parlino di garantire i diritti allo studio per i disabili, e poi in realtà le regole scolastiche finiscano per tutelare molto più i diritti dei professori». Una proposta scritta ed ideata da insegnanti per trovare soluzioni alla concreta mancanza di insegnanti di sostegno. La domanda di Messa a Disposizione,  è lo strumento che permette agli aspiranti docenti e a tutti coloro che ambiscono a lavorare all’interno della scuola di farsi conoscere dai Dirigenti Scolastici degli istituti, inviando la propria candidatura anche a centinaia di istituti. Mancano gli insegnanti di sostegno, appello Anffas M L’anno scolastico è ormai iniziato da alcune settimane, ma in tutta Italia mancano all’appello ancora moltissimi docenti I’anno scolastico non procede nei migliore dei modi, gli istituti sono alle prese con le nomine dei docenti ma si trovano a dover gestire una vera e propria emergenza, principalmente per gli incarichi di sostegno. E gli altri sono tutti posti in deroga, ovvero posti decisi sulla base delle richieste delle famiglie e delle Asl, e quindi sono tutte supplenze. In città infatti mancano ancora 13mila insegnanti, di cui 4mila di sostegno. I Dirigenti Scolastici sono ancora alla ricerca di docenti sopratutto in: Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto, Toscana, e Piemonte in queste regioni si è riscontrata la maggiore necessità di supplenti. Scuola, a Milano mancano gli insegnanti La situazione più critica si riscontra alle medie, dove i posti di ruolo mancanti sono 2.184, di cui 906 di sostegno. Due i motivi di questa assurdità, o purtroppo, consuetudine: esistono tanti precari da contrattualizzare ma sono … E ci sono scuole dove di prof di sostegno ne mancano anche più di una decina, addirittura scuole in cui nessuna cattedra è coperta. Noi non possiamo neanche decidere se il docente non ci sembra adatto a trattare con un certo di disabilità: il colloquio non è determinante né discriminante. Qualche giorno fa il ministro Azzolina assicurava: ‘è tutto sotto controllo’, si è visto…”. Mancano docenti in tutta Italia a neanche un mese dall’inizio dell’anno scolastico. Per non parlare degli insegnanti di sostegno che mancano ovunque. Ad esempio, come riporta un articolo di Repubblica, a Palermo e provincia, i supplenti non arriveranno nelle scuole prima del 24 settembre. Il piano scuola fa acqua da tutte le parti, e ogni iniziativa del Ministro Azzolina viene accolta con un coro di no, che unisce trasversalmente forze politiche, sindacati, insegnanti e famiglie. In crisi anche il delicatissimo settore del sostegno dove su 21.453 cattedre vacanti ne sono state assegnate 1.657. I dirigenti scolastici, messi alle strette dal fallace sistema di reclutamento e convocazione degli insegnanti, devono ricorrere alle domande di messa a disposizione sostegno pervenute per assegnare le cattedre di sostegno vuote a docenti anche non specializzati”. In crisi anche il delicatissimo settore del sostegno dove su 21.453 cattedre vacanti ne sono state assegnate 1.657. Ora incarichi a chi è senza titolo, ma ha competenze" La mancanza di insegnanti si fa sentire soprattutto al Nord dove mancheranno oltre 50 mila docenti e soprattutto sulle materie come matematica, italiano e lingue straniere. Perché mancano gli insegnanti di sostegno. Lo stato del tuo abbonamento #PLACEHOLDER# è sospeso. Nelle Marche si parla di ben 1028 … Non esiste neanche più la possibilità di chiedere la riconferma, di un supplente, cosa che ci permetteva di garantire una continuità didattica importante per gli studenti disabili. Alle elementari mancano ancora 39 posti di scuola comune, cioè maestri e maestre. Almeno 1500 studenti pavesi inizieranno la scuola senza docente di sostegno e quando arriverà nella maggior parte dei casi non sarà specializzato, perché mancano oltre 700 insegnanti di sostegno in provincia e le convocazioni sono andate deserte. WhatsApp. Solo a Roma, le scuole primarie hanno necessità di reperire 1.387 docenti dell'infanzia, tra insegnanti comuni e del sostegno (questi ultimi carenti per almeno 450 posti). Pesa la rinuncia dei prof del Sud che hanno preferito la supplenza annuale vicino a casa invece del trasferimento. In questi giorni la grande protagonista è la scuola, non solo perché con settembre c’è il ritorno degli alunni in classe, ma anche sul piano politico dove continuano le manifestazioni di dissenso nei confronti della proposta di Legge. Le nuove assunzioni di insegnanti di sostegno per l’anno scolastico 2018-19 sono in totale 13.329 ma sono entrati in ruolo solo 1682, circa il 13% del totale, poco più di uno su 10. (Adnkronos) – Oltre 5000 cattedre vacanti a Milano e Provincia, dove mancano quasi la metà degli insegnanti di sostegno: una situazione inaccettabile che compromette il diritto allo studio e marginalizza gli studenti in difficoltà e le loro famiglie. Si tratta di Crossroads School , una scuola privata specializzata in ragazzi con problemi. Doocenti.it è anche su Facebook all’indirizzo mettendo un “mi piace” alla pagina rimarrai sempre aggiornato sulle nostre attività. Di queste 1.600 cattedre “vuote”, oltre la metà si riferisce agli insegnanti di sostegno, cioè i docenti dalle materne alle superiori che affiancano gli alunni disabili durante l’anno scolastico. TREVISO «Gli insegnanti di sostegno non sono ancora stati nominati. Possono presentare domanda di Messa a Disposizione tutti gli aspiranti insegnanti in possesso dei requisiti minimi per l’insegnamento, cioè una Laurea o un Diploma che diano accesso a una o più Classi di Concorso. E per un disabile, la mancanza dell’insegnante di sostegno può significare dover accettare un orario ridotto di lezioni, o addirittura un inizio dell’anno posticipato. Sempre nella primaria mancano 21 docenti di sostegno. Gli insegnanti di sostegno: il perché degli alunni senza sostegno insegnante di profilo Il numero di insegnanti di sostegno mancanti si aggira fra i 50 e gli 80 mila . Registrati e invia subito la tua Messa a Disposizione su www.Doocenti.it. Invia la tua messa a disposizione con docenti.it. Mancano insegnanti anche nella primaria. Mancano tre settimane al suono della prima campanella dell’anno scolastico 2019-2020, che inizia l’11 settembre, e nelle scuole dell’infanzia,... Scopri di più Praticamente ora mi tocca convocare circa 500 insegnanti, sperando entro l'inizio dell’anno di trovare quelli disposti a venire qui per un anno». D’Angelo (Cgil): "La graduatoria coi docenti provvisti di titolo è subito esaurita. News e ultime notizie oggi da Italia e Mondo. Ne mancano 57 all’infanzia, 277 alla primaria, 214 alle medie e 160 alle superiori. Mancano ancora un centinaio di supplenti nelle scuole milanesi e - per chi non lo aveva già arruolato - l’organico Covid, che sarà “sbloccato” dal 16 novembre.