La stagione 1967 del Campionato mondiale FIA di Formula 1 è stata, nella storia della categoria, la 18ª ad assegnare il Campionato Piloti e la 10ª ad assegnare il Campionato Costruttori. Ivan Capelli, al volante della rientrante March, non poté prendere il via perché rimasto senza motore; la Ligier saltò completamente l'appuntamento, dopo essere stata appiedata dall'Alfa, in attesa di adattare le proprie vetture ai motori Megatron[5]. È iniziata il 12 aprile e terminata il 15 novembre, dopo 16 gare. Il calendario ridotto della stagione 2020 di Formula 1 ha comportato per le squadre il pagamento di una quota d'iscrizione più bassa per il prossimo anno, con la Mercedes che vedrà il suo conto tagliato di oltre 1 milione di dollari. Trofeo Jim Clark (per piloti di vetture con motore aspirato), Trofeo Colin Chapman (per costruttori di vetture con motore aspirato), Grand Prix Results: United States GP, 1987. Il campionato mondiale di Formula 1 1950 è nella storia della categoria, la prima ad assegnare il titolo piloti. Il campione del mondo in carica Prost, penalizzato da una vettura non all'altezza degli anni precedenti, conquistò 46 punti e il quarto posto in classifica. Il Gran Premio di Germania fu caratterizzato dal cedimento di diversi propulsori, messi a dura prova dai rettilinei di Hockenheim, e vide solo sette piloti classificati. Edizioni del campionato del mondo di Formula 1, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Campionato_mondiale_di_Formula_1_1987&oldid=116494062, Stagioni del Campionato mondiale di Formula 1, Voci non biografiche con codici di controllo di autorità, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo, Nel corso della stagione 1986 i motori turbocompressi avevano raggiunto, in qualifica, potenze comprese tra i 1300 ed i 1400 cavalli; inoltre, il loro sviluppo era divenuto via via sempre più costoso e la potenza eccessiva per la sicurezza. Mostra di più » Carel Godin de Beaufort Corse 31 Gran Premi in Formula 1 dal 1957 al 1964 (28 partenze), la maggior parte dei quali al volante di automobili Porsche dipinte nel tipico arancione olandese ed iscritte dalla sua squadra Ecurie … Carica un file multimediale Il gran numero di ritiri permise a ben tre vetture dotate di motori aspirati di entrare in zona punti, nonostante la differenza di potenza rispetto ai motori turbocompressi fosse particolarmente penalizzante sul veloce tracciato tedesco: quarto e quinto chiusero i piloti della Tyrrell, Streiff e Palmer, alle spalle dei quali giunse Alliot, che portò alla Larrousse i primi punti della sua storia[13]. I punti venivano assegnati con lo stesso criterio della classifica mondiale, limitatamente alle vetture con motore non sovralimentato. o la scuola per il mondo accademico, a scuola, primaria, secondaria, di mezzo, università, laurea tecnica, college, università, laurea, master o dottorati; Ecco la definizione, spiegazione, descrizione, o il significato di ogni significativo su cui avete bisogno di informazioni, e una lista o un elenco di concetti correlati come appare un glossario. A Monaco il brasiliano vinse dopo che Mansell, in testa dall'inizio della corsa, si era dovuto ritirare per un problema tecnico nel corso del trentesimo giro. Settimanale Ciac / SC451 Pescara - penultima prova del campionato mondiale di formula 1 data: 08/1957 durata: 00:01:42 colore: … Diversi piloti (tra i quali Alboreto e Prost) presero il via dalla corsia dei box, ma il solo Streiff rimase escluso dalla terza procedura di partenza. Il titolo mondiale piloti è andato per la quarta volta al campione argentino Juan Manuel Fangio. * Indica quei piloti che non hanno terminato la gara ma sono ugualmente classificati avendo coperto, come previsto dal regolamento, almeno il 90% della distanza totale. Altre sedici gare europee, non valide per il mondiale… La Lotus di Ayrton Senna montava lo stesso motore Honda delle Williams. Con entrambi i titoli già assegnati a Piquet ed alla Williams, il Gran Premio d'Australia si ridusse ad una passerella conclusiva. La stagione 1959 del Campionato mondiale FIA di Formula 1 è stata, nella storia della categoria, la 10ª ad assegnare il Campionato Piloti e la 2ª ad assegnare il Campionato Costruttori. Ritiratosi Prost per un problema meccanico, gli ultimi punti andarono a Warwick e Fabi[11]. Durante i cambi gomme Berger rimase in testa, mentre Prost si inserì alle sue spalle; più indietro, Alboreto fu costretto al ritiro da un guasto al cambio. Per la classifica costruttori, invece, tutti i punti sono validi. Dopo i cambi gomme Prost si ritrovò in testa; Mansell, partito in pole, era secondo e forse destinato ad avere la meglio, prima del cedimento del suo Honda al 26º giro. A Rio, la stagione cominciò come era finita la precedente, con un trionfo di Prost, che vinse facilmente approfittando di inconvenienti vari dei suoi rivali (Mansell forò una gomma, Piquet ebbe problemi di surriscaldamento, Senna ruppe il motore dopo aver avuto problemi di assetto) rispetto ai quali effettuò un cambio gomme in meno. The Formula One series originated with the European Championship of Grand Prix motor racing (q.v. Lo stesso argomento in dettaglio: Gran Premio d'Argentina 1957. È iniziata il 18 gennaio ed è terminata il 13 settembre, dopo 9 gare.Il titolo mondiale piloti è andato per la seconda volta all'italiano Alberto Ascari.. Come nel 1952, il campionato fu riservato alle Formula 2, mentre le auto da Formula 1 … Il Campionato mondiale di Formula 1 2016, organizzato dalla FIA è la 67^ edizione ad assegnare il titolo piloti e la 59^ ad assegnare il titolo costruttori. Furono reintrodotti i motori aspirati, di fatto vietati nel 1986 (cilindrata dei motori massima 1500 con "sovralimentazione ammessa"); la loro cilindrata fu aumentata a 3500 cm³. Piquet giunse secondo per la quarta volta consecutiva, davanti a Senna e Nakajima. Con questa vittoria Prost eguagliò il record di Jackie Stewart di 27 vittorie in Formula 1, riportandosi in testa al mondiale[7]. A Spa ci vollero due partenze per dare il via alla corsa. La stagione 1987 del Campionato Mondiale FIA di Formula 1 è stata, nella storia della categoria, la 38ª ad assegnare il Campionato Piloti, vinto da Nelson Piquet, e la 29ª ad assegnare il Campionato Costruttori, vinto dalla Williams F1. Solo i migliori undici risultati erano conteggiati come punti: tra parentesi i punti reali fatti segnare dai piloti. Stante la grande differenza di prestazione tra le vetture con motore a turbocompressore da 1500 cm³ e quelle "aspirate" da 3500 cm³, con notevole svantaggio di queste ultime, la FIA promosse un trofeo per i piloti e le scuderie che schieravano monoposto dotate di propulsori aspirati. Nel weekend ungherese, Senna ufficializzò il suo addio alla Lotus: nel 1988 sarebbe passato in McLaren a fianco di Prost. Nel Gran Premio degli Stati Uniti, disputato a Detroit, Mansell conquistò nuovamente la pole position davanti a Senna, come già accaduto a Monaco; anche in questa occasione il pilota inglese condusse la gara nelle prime fasi, perdendo la testa della corsa durante i pit stop a causa di un problema nel fissaggio di una ruota. Come in Giappone, Berger dominò qualifiche e gara, facendo segnare la pole position e mantenendo il comando dalla partenza al traguardo. corsa data vincitore; Buenos Aires: 1957-01-13: Juan Manuel Fangio: Monte Carlo: 1957-05-19: Juan Manuel Fangio: Indianapolis: 1957-05-30: Sam Hanks: Rouen: 1957 … La stagione 1951 del Campionato mondiale FIA di Formula 1 è stata, nella storia della categoria, la 2ª ad assegnare il campionato piloti. Alla seconda partenza, Senna dalla seconda fila sopravanzò Piquet e il poleman Mansell; questi cercò già nel primo giro di risuperare il brasiliano, ma i due si agganciarono uscendo di pista, con Senna subito fuori corsa. Si tenga presente che più volte furono previste nel campionato gare non riservate a vetture di Formula 1, in particolare le edizioni della 500 Miglia di Indianapolis dal 1950 al 1960 e tutte le altre gare dei mondiali 1952 e … La stagione 1953 del Campionato mondiale FIA è stata, nella storia della categoria, la 4 a ad assegnare il Campionato Piloti. È iniziata il 2 gennaio e terminata il 22 ottobre, dopo 11 gare. La stagione si è svolta dal 15 marzo al 29 novembre, comprendendo 19 Gran Premi. Il XXV Circuito di Pescara, anche detto Gran Premio di Pescara 1957, fu la settima gara della stagione 1957 del Campionato mondiale di Formula 1, disputata il 18 agosto sul Circuito di Pescara. Tutte le informazioni è stato estratto da Wikipedia, ed è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. Quinto fu Patrese e sesto Warwick. Il brasiliano non poté prendere parte al Gran Premio e la Goodyear decise per sicurezza di fare arrivare nuovi pneumatici per le prove del sabato, che videro Senna in pole position. Piquet si presentò a Monza, dove si sarebbe disputato il Gran Premio d'Italia, con undici punti di vantaggio su Senna e quindici sul compagno di squadra Mansell; il brasiliano portò per la prima volta in gara il nuovo sistema di sospensioni attive sviluppato dalla Williams, che non fu invece utilizzato da Mansell. Quest'edizione del campionato comprendeva anche il trofeo Jim Clark ed il trofeo Colin Chapman, rispettivamente riservati a piloti e costruttori con macchine che montavano motori aspirati, i quali rientravano in Formula 1 dopo essere stati vietati nel 1986. Unionpedia è una mappa concettuale o rete semantica organizzata come un'enciclopedia o un dizionario. Il mondiale era fino a questo momento molto equilibrato, con Senna in testa alla classifica a quota 31 punti, seguito da Mansell e Piquet ad una lunghezza di distacco e da Prost a 26. All'inizio, infatti, vi fu una serie di incidenti, tra cui quello tra le due Tyrrell di Palmer e Streiff alla curva Eau Rouge: vetture distrutte, ma piloti fortunatamente illesi. Nico Rosberg ha vinto il suo primo campionato piloti, mentre la Mercedes si è riconfermata campione del mondo nel campionato costruttori. Il Trofeo Jim Clark venne assegnato a Jonathan Palmer, pilota della Tyrrell a motore Cosworth, la quale vinse il Trofeo Colin Chapman per i costruttori. Piquet giunse secondo, terzo Johansson con l'altra McLaren, davanti alla Ferrari di Berger, un ottimo Boutsen su Benetton e l'attardato Mansell. È iniziata il 19 gennaio e terminata il … Campionato Mondiale di Formula 1 1957, Formula 1 Anno 1957, Formula 1 stagione 1957. Carica un file multimediale Campionato mondiale di Formula 1 – Storia. Il Campionato mondiale di Formula 1 (ufficialmente in inglese FIA Formula One World Championship e sino al 1980 Campionato Mondiali Piloti) è un campionato mondiale automobilistico per vetture di Formula 1 organizzato annualmente dalla Federazione Internazionale dell'Automobile (FIA), il più importante organismo per la regolamentazione di … Il pilota della Ferrari si ritirò però successivamente per un guasto ad uno scarico. Tre settimane dopo, il weekend di Imola iniziò con un incidente a Piquet, che usci di pista e fini a muro alla curva del Tamburello per un problema a una gomma. La stagione 1987 del Campionato Mondiale FIA di Formula 1 è stata, nella storia della categoria, la 38ª ad assegnare il Campionato Piloti, vinto da Nelson Piquet, e la 29ª ad assegnare il Campionato Costruttori, vinto dalla Williams F1. In gara, Mansell superò il brasiliano già al secondo giro e andò a vincere tranquillamente; secondo fu Senna, che dopo una bella lotta ebbe la meglio su Michele Alboreto (terzo al traguardo) in crisi col turbo della sua Ferrari. La stagione 1956 del Campionato mondiale FIA di Formula 1 è stata, nella storia della categoria, la 7a ad assegnare il Campionato Piloti. È iniziata il 19 gennaio e terminata il 19 ottobre, dopo 11 gare.Il titolo mondiale piloti è andato per la prima volta al britannico Mike … La manifestazione vide la vittoria di Stirling Moss su Vanwall, seguito dalle Maserati di Juan Manuel Fangio ed Harry Schell. Lo stesso argomento in dettaglio: Gran... Classifica piloti. Campionato mondiale di Formula 1 Campionato mondiale di Formula 1 Categoria automobilismo Nazione internazionale Prima edizione 1950 Piloti 20 Squadre 10 Costruttori Mercedes Ferrari Red Bull McLaren Renault AlphaTauri Racing Point Alfa Romeo Haas Williams Motori Mercedes Ferrari Honda Renault Pneumatici P Pirelli … Dopo il cambio gomme Piquet rimase bloccato dietro a Senna, che aveva deciso di disputare tutta la gara con lo stesso treno di pneumatici; due uscite di pista gli costarono ulteriore tempo. È iniziata il 10 maggio e terminata il 12 dicembre, dopo 9 gare.Il titoli mondiali sono andati per la prima volta al pilota Jack Brabham ed al … La stagione 1958 del Campionato mondiale FIA di Formula 1 è stata, nella storia della categoria, la 9ª ad assegnare il Campionato Piloti e la 1ª ad assegnare il Campionato Costruttori. È iniziata il 22 gennaio ed è terminata il 2 settembre, dopo 8 gare. Prost si ritirò mentre era secondo, per il primo di una lunga serie di guasti meccanici che gli impediranno di confermare il suo titolo. Terzo, seppure a tavolino, giunse Boutsen, seguito da Palmer, Dalmas e Moreno, che portò alla AGS il primo punto della sua storia[20]. Secondo si classificò il suo compagno di squadra Mansell, a quota 61; dietro all'inglese era Senna, distaccato di quattro punti. La zona punti fu chiusa da Cheever, Fabi e Alliot[18]. La stessa Williams fu però colpita dall'annuncio della Honda di non avere più intenzione di fornire i motori alla scuderia di Didcot per il 1988, passando alla McLaren. Nelle ultime tornate Prost cominciò a tallonare Berger, costringendolo all'errore a tre giri dalla fine e conquistando la terza vittoria stagionale davanti all'austriaco. In qualifica, Piquet conquistò la pole position davanti al compagno di squadra, Berger e Senna; in gara, il brasiliano mantenne la prima posizione fino ai cambi gomme di metà gara: Senna, che aveva previsto di percorrere tutta la distanza di gara senza sostituire gli pneumatici, prese il comando. La stagione 1967 del Campionato mondiale FIA di Formula 1 è stata, nella storia della categoria, la 18ª ad assegnare il Campionato Piloti e la 10ª ad assegnare il Campionato Costruttori. Google Play, Android e il logo di Google Play sono marchi di Google Inc. Federazione Internazionale dell'Automobile, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Aerautodromo di Modena, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Ain-Diab, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Al Herman, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Al Keller, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Alejandro de Tomaso, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Alfonso de Portago, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Alta Car and Engineering Company, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e André Simon, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Andy Linden, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Autodromo nazionale di Monza, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Bill Cheesbourg, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Billy Garrett, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Bob Christie, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Bob Gerard, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Bob Veith, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e BRDC International Trophy, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Brian Naylor, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Bristol Cars, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e British Racing Motors, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Bruce Halford, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Caen, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Campionato mondiale, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Campionato mondiale piloti di Formula 1, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Carel Godin de Beaufort, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Carlos Menditeguy, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Cesare Perdisa, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Chuck Weyant, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Circuito di Aintree, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Circuito di Buenos Aires, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Circuito di Goodwood, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Circuito di Monte Carlo, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Circuito di Pau, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Circuito di Pescara, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Circuito di Reims, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Circuito di Rouen-Les Essarts, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Circuito di Silverstone, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Circuito di Siracusa, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Cliff Griffith, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Connaught (automobilismo), Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Cooper Car Company, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Coventry Climax, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Danny Kladis, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Dick Gibson, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Dick Rathmann, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Don Edmunds, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Don Freeland, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Dunn (automobilismo), Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Ed Elisian, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Eddie Johnson (pilota automobilistico), Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Eddie Russo, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Eddie Sachs, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Edgar Barth, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Elmer George, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Epperly, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Eugenio Castellotti, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Federazione Internazionale dell'Automobile, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Ferrari 500 F2, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Ferrari 801, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Formula 1, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Fred Agabashian, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Gene Hartley, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e George Amick, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Giorgio Scarlatti, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Gran Premio d'Argentina, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Gran Premio d'Argentina 1957, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Gran Premio d'Italia, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Gran Premio d'Italia 1957, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Gran Premio del Marocco, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Gran Premio di Francia, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Gran Premio di Francia 1957, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Gran Premio di Germania, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Gran Premio di Germania 1957, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Gran Premio di Gran Bretagna, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Gran Premio di Gran Bretagna 1957, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Gran Premio di Modena, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Gran Premio di Monaco, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Gran Premio di Monaco 1957, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Gran Premio di Napoli, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Gran Premio di Pau, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Gran Premio di Pescara, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Gran Premio di Pescara 1957, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Gran Premio di Siracusa, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Hans Herrmann, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Harry Schell, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Herbert MacKay-Fraser, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Horace Gould, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Indianapolis Motor Speedway, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Ivor Bueb, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Jack Brabham, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Jack Fairman, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Jean Behra, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Jim Rathmann, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Jimmy Bryan, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Jimmy Davies, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Jimmy Daywalt, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Jimmy Reece, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Joakim Bonnier, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Johnnie Parsons, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Johnnie Tolan, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Johnny Boyd, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Johnny Thomson, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e José Froilán González, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Juan Manuel Fangio, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Keith Andrews (pilota automobilistico), Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Kurtis Kraft, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Kuzma (automobilismo), Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Lancia (automobilismo), Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Les Leston, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Lesovsky, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Luigi Musso, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Luigi Piotti, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Marshall Teague, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Maserati 250F, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Maserati 250F T2, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Maserati 8CTF, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Maserati Squadra Corse, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Masten Gregory, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Maurice Trintignant, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Mike Hawthorn, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Mike MacDowel, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Mike Magill, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Nürburgring, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Offenhauser, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Ottorino Volonterio, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Paco Godia, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Pat O'Connor (pilota automobilistico), Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Paul England, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Paul Russo, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Peter Collins, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Phillips (automobilismo), Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Porsche (Formula 1), Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Posillipo, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Ray Crawford, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Rodger Ward, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Ron Flockhart, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Roy Salvadori, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Sam Hanks, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Schroeder (automobilismo), Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Scuderia Centro Sud, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Scuderia Ferrari, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Sistema di punteggio della Formula 1, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Snowberger, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Stirling Moss, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Stuart Lewis-Evans, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Tony Bettenhausen, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Tony Brooks, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Troy Ruttman, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Umberto Maglioli, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Vanwall, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Watson (automobilismo), Campionato mondiale di Formula 1 1957 e Wolfgang von Trips, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e 1957, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e 500 Miglia di Indianapolis, Campionato mondiale di Formula 1 1957 e 500 Miglia di Indianapolis 1957, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo.